Guida ai playoff NBA 2021
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin

La guida di Sbostats ai playoff di basket NBA 2020/20215 minuti di lettura

I playoff NBA sono una delle attrazioni sportive più attese dagli appassionati di basket e scommesse in Italia. Si prevedono numerose notti in bianco per seguire la fase più elettrizzante del campionato di basket più bello al mondo. In questo approfondimento cercheremo di fare il punto della situazione sulle squadre più accreditate alla vittoria dei playoff NBA 2020/2021.

STORIA E ALBO D’ORO DEI PLAYOFF NBA

Come in tutti gli sport americani come ad esempio l’hockey NHL, anche in NBA, il titolo di campione viene assegnato nella fase a scontri diretti detta playoff, con la griglia delle testa di serie che viene decisa tramite le classifiche della regular season. I primi playoff NBA furono vinti nel 1947 dai Chicago Stags, franchigia non più esistente. Il record di vittorie è detenuto alla pari dai Lakers e dai Celtics, entrambi con 17 successi anche se Boston ha una migliore percentuali di finals vinte (80%) e ha sempre conquistato l’anello rappresentando un’unica città, ovvero Boston (mentre i Lakers hanno avuto anche la parentesi iniziale di Minneapolis). 

Nell’era moderna (dal 2000 ad oggi) le rappresentanti della western conference sono salite sul tetto del mondo per 14 volte con le 7 della eastern. Sempre nello stesso lasso di tempo, solo 4 volte la serie finale si è decisa a gara 7. Lo scorso anno, quando i playoff NBA si giocarono nella bolla di Disneyworld a Orlando a causa della pandemia da covid, la vittoria andò ai Lakers che in finale sconfissero Miami, giunta a sorpresa all’ultimo atto essendo partiti come testa di serie numero 5 all’est. I playoff NBA 2020/2021 si giocheranno regolarmente con match in cui il fattore campo sarà effettivo e dove ci sarà anche la presenza di pubblico anche se con capienza ridotta. Questi gli accoppiamenti: ad est avremo Sixers-Wizards, Knicks-Hawks, Bucks-Heat e Nets-Celtics; a ovest invece Jazz-Grizzlies, Clippers.Mavs, Nuggets-Blazers e Suns-Lakers.

LE FAVORITE ALL’ANELLO DI CAMPIONE

Dopo aver testato il loro prototipo nella scorsa stagione con un settimo posto in regular season e l’eliminazione al primo turno dei playoff, i Brooklyn Nets ora hanno in mano una macchina di altissima qualità. Harden, Durant, Irving e soci sono la squadra favorita secondo i bookmakers con una quota di poco superiore ai 3 volte la posta. Brooklyn (seconda nella eastern conference) può vantare il secondo miglior attacco della lega (118,6 punti realizzati a partita) e la migliore percentuale al tiro (49.4%). Al secondo posto nella lista antepost troviamo i campioni in carica dei Los Angeles Lakers a quota 5,00. I californiani hanno sofferto il doppio infortunio di Lebron James che li ha costretti a un misero settimo posto nella western conference e obbligati al preliminare dei play.in. Tabellone playoff quindi per nulla semplice, per quella che però, di fatto, è la squadra più temuta e la seconda miglior difesa del campionato con 106.8 punti di media concessi.

LE ALTERNATIVE PIU’ CREDIBILI

Un solo gradino più in basso rispetto alle due prime favorite troviamo Clippers, Jazz, Sixers e Bucks un quartetto che viaggia fra quota 6 e 8,50. L’altro team di LA, dopo l’uscita al primo turno negli scorsi playoff, ora sembra più maturo, avendo un anno in più di esperienza con un roster di qualità elevatissima (Leonard, George e Rondo). Utah è forse la grande sorpresa di questa stagione avendo chiuso col miglior record in assoluto fatto di 52 vittorie e 20 sconfitte. Una formazione ostica da affrontare a livello tattico e con un Gobert che sotto canestro fa paura (secondo miglior rimbalzista della lega con 13,5 di media e primo stoppatore con 2,7 blocchi di media). Philadelphia e Milwaukee sembrano le eterne incomplete. Trascinate da due atleti di primissimo livello come Embiid e Antetokounmpo, sia Sixers che Bucks negli anni passati hanno dimostrato di sciogliersi sul più bello ovvero, guarda caso, quando arrivano i playoff e di fatto il basket NBA diventa un altro sport.

LE UNDER DOG

I Phoenix Suns a quota 15 a vincere l’anello rappresentano forse lo spartiacque nella lista scommesse antepost visto che sono perfettamente in mezzo fra le prime della classe e chi è già contento di essere arrivato a questa post season. La formazione dell’Arizona è stata costante in stagione regolare terminando seconda all’ovest. Ma in questo caso, beccare i Lakers al primo turno nonostante un record di 51-21 significa essere davvero sfortunati. Booker e soci ci proveranno con la spavalderia che li ha contraddistinti finora e se dovessero riuscire nel miracolo potrebbero volare sulle ali dell’entusiasmo. 

Dietro i Suns come detto iniziamo a parlare di fantabetting: Miami (quota 35) difficilmente potrà ripetere l’exploit dello scorso anno; Denver, Dallas e Portland (bancati fra i 35 e i 50) non possono sperare di compiere l’impresa solo aggrappandosi ai vari Jokic, Doncic e Lillard; Boston è esperta ma ha il muro Nets al primo turno e la sua quota di 75, così come quella di Knicks, Hawks e Wizards parla da sola. NY (miglior difesa del campionato) è il miracolo all’est ma per tornare grande ha bisogno di tempo; Atlanta (in cui milita in nostro Gallinari) ha già ampiamente raggiunto l’obiettivo stagionale così Washington che però ha un Beal in più, secondo miglior realizzatore della regular season con 31,3 punti di media. Chiude la lista Memphis a quota 100: i Grizzlies hanno già compiuto l’impresa di eliminare Spurs e Warriors ai play-in e di più non possono chiedere.

SCOMMESSE SPECIALI SUI PLAYOFF NBA

Le scommesse antepost sui playoff NBA, aperte dai principali bookmakers italiani, comprendono numerosi mercati di nicchia che potrebbero essere interessanti per gli esperti di questo lega: passaggio turno serie, risultato esatto serie, miglior marcatore serie e vincente conference, sono tutte scommesse che consigliamo di evitare se non si è ottimi conoscitori della materia, visto che i bookmakers non sono certo degli sprovveduti. Diverso invece il discorso se questi mercati, confrontando le quote fra i vari siti di betting, possano portare a value bet o meglio ancora sure bet (se vuoi conoscere questa tipologia di scommesse in questo articolo trovi tutte le informazioni).

Sbostats è l’unica piattaforma di dati statistici sulle scommesse sportive al mondo con oltre 50 milioni di risultati salvati. Sbostats ha archiviato per anni ogni singola scommessa sportiva fatta dai bookmakers. Questi dati sono stati analizzati per te dall’algoritmo di Sbostats per farti scoprire cosa succede se inizi a ragionare come un bookmaker e non più come uno scommettitore. Se usi il metodo Sbostats avrai semplicemente più probabilità di vincere alle scommesse sportive e sul nostro blog troverai le risposte alle domande che ti sei sempre posto.

Vuoi leggere altri articoli?

Torna al blog.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piattaforma di statistica sulle quote d’apertura dei bookmakers e di formazione nelle scommesse sportive che aiutano a scommettere con maggiore consapevolezza.

Luca Camossi

Luca Camossi

Co-founder Sbostats

Scopri il canale YouTube ufficiale

REDAZIONE

Il team di Sbostats

Categorie