semifinali-champions-europa-league
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin

La guida di Sbostats alle semifinali di Champions League ed Europa League9 minuti di lettura

Istanbul e Gdansk, sedi dell’ultimo atto di Champions ed Europa League sono sempre più vicine. Nei prossimi giorni si scende in campo per l’andata delle semifinali in entrambe le competizioni con la Roma unica rappresentante italiana. Sbostats ti porta nel cuore delle 4 sfide in programma fra martedì e giovedì.

SCOMMESSE ANTEPOST CHAMPIONS LEAGUE, L’OFFERTA DEI BOOKMAKERS

Due inglesi, una francese e una spagnola. L’elitè del calcio europeo (non quello della Superlega già naufragata ancora prima di iniziare) è pronta a sfidarsi per decidere chi succederà al Bayern Monaco eliminato nello scorso turno. Al momento l’antepost sul vincente vede avanti al 40% delle chance totali, l’unica squadra che non ha mai giocato una finale di Champions ovvero il Manchester City di Guardiola. Seguono il PSG vice campione in carica, il Real Madrid di Zidane e il Chelsea di quel Tuchel che a gennaio è passato proprio da Parigi a Londra e che cercherà riscatto dopo la sconfitta nella finale dello scorso anno.

Fra le scommesse ancora aperte dai principali siti di betting italiani abbiamo ovviamente i passaggi turno, il piazzamento finale di ogni squadra, la nazione della squadra vincitrice, il vincente per la prima volta e il capocannoniere. Per questo mercato Haaland del Dortmund con 10 goal ha il 65% di portarsi a casa il titolo e deve temere solo Mbappè del PSG a quota 8 e con 2/4 gare ancora a disposizione (più eventuali supplementari).

SEMIFINALI CHAMPIONS LEAGUE, GLI ACCOPPIAMENTI

Passaggio turno praticamente da coin flip quello fra Real Madrid e Chelsea con un leggerissimo favore del pronostico a favore dei blancos nonostante il match di ritorno in trasferta. Maggiore invece il vantaggio del City (60% circa) contro il PSG che però è già riuscito nell’impresa di eliminare campioni in carica del Bayern da under dog. Di seguito qualche statistiche utile sugli accoppiamenti.

REAL MADRID – CHELSEA

Quarto incontro europeo tra Chelsea e Real Madrid – che si sono affrontati in finale della Coppa delle Coppe 1971 (1-1 e 2-1 per il Chelsea nel replay) e nella finale di Supercoppa Europea 1998 (1-0 per il Chelsea). I castigliani ha affrontato i britannici senza mai vincere più spesso di qualsiasi altra squadra in tutte le competizioni nella propria storia, fallendo in tutte e tre le sfide (1 pareggio, 2 sconfitte). 

Questa sarà la 163ª partita di Champions League tra squadre inglesi e spagnole, più che qualsiasi altra sfida tra qualsiasi paese. Le compagini inglesi hanno vinto 4 delle ultime 7 (2 pareggi, 1 sconfitta), il doppio rispetto alle precedenti 20 (2 vittorie, 7 pareggi, 11 sconfitte). La squadra di Londra giocherà la sua ottava semifinale di Champions League, più di qualsiasi altro club inglese, mentre questa è la 14ª semifinale del Real Madrid, 2 in più rispetto a qualsiasi altra società. Il Chelsea ha perso l’andata solo in una delle 7 precedenti semifinali di Champions League (2 vittorie, 4 pareggi), una sconfitta per 3-1 contro il Monaco nel 2003/04. Le gare di andata delle ultime 6 semifinali dei Blues – tutte senza sconfitta – hanno visto solo 4 gol segnati (3 a favore, uno subito). Il Real Madrid ha vinto l’andata in nove delle ultime 10 sfide a eliminazione diretta di Champions League (1 sola sconfitta), segnando almeno 2 gol in 8 di queste partite. Questa la prima semifinale degli blancos dal 2017-18, quando vinsero l’andata per 2-1 in casa del Bayern Monaco. 

Zinedine Zidane e Thomas Tuchel sono due dei soli 24 allenatori ad aver allenato in più di 15 partite nelle fasi a eliminazione diretta di Champions League: Zidane ha la miglior percentuale di successi (insieme a Luis Enrique) tra questi tecnici (67%, 27 match, 18 vittorie), mentre l’allenatore del Chelsea Tuchel ha la settima migliore percentuale (53%, 15 gare, 8 vittorie). Tuchel ha inoltre affrontato il Real Madrid in Champions League senza mai perdere più spesso che contro qualsiasi altro avversario (1 vittorie, 3 pareggi) – nella storia della competizione, l’unico altro allenatore ad aver affrontato i Blancos quattro volte senza perdere è Gérard Houllier (4 gare, 2 vinte e 2 perse). 

PSG – MANCHESTER CITY

Il PSG non ha vinto alcuno dei 3 precedenti con il Manchester City in competizioni europee (2 pareggi, 1 sconfitta) – ha affrontato solo Arsenal (4), Milan (4) e Juventus (8) in più occasioni senza mai trovare il successo nella sua storia. Il Manchester City ha eliminato il PSG nell’unico precedente incontro a eliminazione diretta nel calcio europeo, superando con un punteggio complessivo di 3-2 i quarti di finale di Champions League nel 2015/16, con Kevin De Bruyne che ha segnato il gol della vittoria nella gara di ritorno all’Etihad. I Citizens giocheranno solo la quarta semifinale nella loro storia europea dopo la Coppa delle Coppe 1969-70 e 1970-71 e la Champions League 2015-16 – raggiungendo la finale solo in un’occasione, vincendo il loro unico trofeo europeo finora, la Coppa delle Coppe nel 1970. 

Il team di Parigi è solo la terza squadra francese a raggiungere le semifinali di Coppa dei Campioni/Champions League per due stagioni consecutive, dopo il St Etienne nel 1975 e il 1976 e il Marsiglia nel 1990 e 1991. Il PSG potrebbe però raggiungere la seconda finale consecutiva di Champions League, dopo la sconfitta contro il Bayern Monaco dello scorso anno. Sarebbe solo la nona squadra a riuscirci in due stagioni consecutive, mentre solo Atletico Madrid e Valencia non sono riusciti ad alzare il trofeo in nessuna delle prime due finali disputate. La squadra britannica ha vinto nove delle 10 partite di questa Champions (1 pareggio), almeno due più delle altre tre semifinaliste (Chelsea, 7). 

Nessuna squadra inglese ha vinto più di 10 gare nella stessa edizione con il formato attuale (dal 2003-04), mentre il Real Madrid nel 2011- 12 è l’unico dei cinque club ad averne vinte così tante senza riuscire ad alzare il trofeo. Il tecnico del Manchester City Pep Guardiola allenerà la sua ottava semifinale di Champions League, record al pari di José Mourinho. Infatti, nessun allenatore spagnolo è arrivato in finale in più di due occasioni, anche se Guardiola non vede la sua squadra giocare una finale dal 2010/11 (Barcellona 3-1 Manchester United). Inoltre il coach catalano ha battuto solo altri tre allenatori più volte rispetto a Mauricio Pochettino del PSG (18 match, 10 vittorie, 5 pareggi, 3 sconfitte), anche se gli Spurs del tecnico argentino hanno eliminato il City di Guardiola nel loro unico precedente europeo fino ad oggi, nei quarti di finale della Champions League 2018-19 (4-4 complessivo, grazie ai gol esterni).

SCOMMESSE ANTEPOST EUROPA LEAGUE, L’OFFERTA DEI BOOKMAKERS

Due inglesi presenti anche nelle semifinali di UEL in compagnia questa volta di una spagnola e di un’italiana (la Roma). I favori del pronostico, in linea con questa tendenza fin dal momento in cui il Manchester United è stato “retrocesso” dalla fase a gironi di UCL ai sedicesimi dell’Europa League, vede appunto i Red Devils avanti col 45% di probabilità di successo finale. Seguono Arsenal, Villareal e Roma. Anche per le scommesse antepost sull’Europa League i più importanti bookies italiani bancano i passaggi turno, il piazzamento finale squadra e la nazione della squadra vincitrice.

SEMIFINALI EUROPA LEAGUE, GLI ACCOPPIAMENTI

A differenza delle semifinali di Champions le proiezioni dei quotisti per i due incroci di Europa League vedono una prevalenza abbastanza netta sul Manchester United (quasi 73% contro la Roma) e sull’Arsenal (60% sul Villarreal). A solo due stagioni di distanza (Baku 2019) si potrebbe quindi ripetere un’altra finale tutta britannica come quella in cui il Chelsea sconfisse appunto l’Arsenal per 4-1. Di seguito qualche statistiche utile sui due scontri diretti.

MANCHESTER UNITED – ROMA

Settima sfida tra Manchester United e Roma in competizioni europee, con i Red Devils che hanno perso soltanto una delle 6 precedenti (4V, 1N) – tutti questi match si sono giocati in Champions League. La formazione italiana ha perso tutte le 3 trasferte precedenti disputate contro il Manchester United, subendo 9 gol e segnandone soltanto 1 nel parziale. L’ultima gara esterna contro i Red Devils risale all’aprile 2008, quando i giallorossi persero per 0-1 nei quarti di finale di Champions League. 

Il team inglese ha perso solo una delle ultime 12 partite contro avversarie italiane in competizioni europee (8 vittorie, 3 pareggi); l’unica sconfitta nel parziale è arrivata in casa contro la Juventus nella fase a gironi di Champions League nel 2018-19. I giallorossi non vincono in trasferta in competizioni europee contro squadre inglesi da febbraio 2001 (1-0  contro il Liverpool in Coppa UEFA); da allora, 12 match senza successi per la Roma contro 7 differenti avversarie inglesi (4 pareggi, 8 sconfitte). Il Manchester United invece non perde in casa in una semifinale in competizioni europee da aprile 1997 (0-1 contro il Borussia Dortmund in Champions League), con 4 vittorie e 3 pareggi nelle ultime 7 di queste sfide. 

Infine, la Roma ha vinto 5 delle 6 partite dopo la fase a gironi di questa Europa League – l’ultima volta che i capitolini hanno contato più successi nella fase successiva ai gironi in una singola edizione di Coppa UEFA/Europa League è stata nel 1990-91 (7), stagione in cui hanno raggiunto la finale. 

VILLARREAL – ARSENAL

Villarreal e Arsenal si affrontano per la quinta volta in competizioni europee, dopo che le 4 precedenti partite si sono disputate in Champions League (semifinali nel 2005-06 e quarti di finale nel 2008-09). Il Sottomarino Giallo non ha mai vinto contro i Gunners (2N, 2P). L’Arsenal va a caccia del primo successo in trasferta contro il Villarreal, avendo pareggiato nelle 2 precedenti gare esterne (2006 e 2009). Questa sarà la prima semifinale europea che il Villarreal disputerà dalla sconfitta per 1- 3 (risultato aggregato) contro il Liverpool, subita sempre nella semifinale di questa competizione nel 2015-16; dopo di allora, la squadra spagnola non ha mai raggiunto questa fase nelle maggiori competizioni europee. 

L’Arsenal ha raggiunto per la 10ª volta le semifinali di una competizione europea (inclusa la Coppa delle Fiere), comprese tre delle ultime quattro edizioni di Europa League. L’Arsenal i inoltre ha perso soltanto una delle precedenti 9 semifinali di andata di una competizione europea (5V, 3N); tuttavia, si tratta dell’ultima volta in cui i Gunners hanno giocato il primo atto di una semifinale in trasferta, contro il Manchester United in Champions League nel 2008-09 (0-1). 
Infine, il tecnico del Villarreal, Unai Emery, disputerà per la sesta volta una semifinale di Europa League: il doppio rispetto a qualsiasi altro allenatore nella competizione (dal 2009, ovvero da quando è diventata EL). Emery ha passato il turno in ciascuna delle precedenti quattro, compresa quella con l’Arsenal nel 2018-19.

SEMIFINALI CHAMPIONS ED EUROPA LEAGUE SU SBOSTATS, TROVA LE FREQUENZE MIGLIORI E STUDIA IL TUO PRONOSTICO MIGLIORE

Su Sbostats trovi già le frequenze relative alle semifinali di andata di Champions ed Europa League che possono esserti molto utili per vedere quello che è accaduto storicamente nei match delle due competizioni quando la quota iniziale è stata quella degli attuali 4 match in programma. Nello specifico la quota di partenza di Real Madrid-Chelsea (2.25 home) è stata registrata dal nostro algoritmo in 55 occasioni, quella iniziale di PSG-Man City (2.20 away) in 36 precedenti, quella di apertura di Man United-Roma (1.66-1.69 home) è presente nel nostro database con 55 risultati storici e la quota di Villarreal-Arsenal (2.50 home) ci riporta 148 precedenti nella stessa competizione.

Sbostats è l’unica piattaforma di dati statistici sulle scommesse sportive al mondo con oltre 50 milioni di risultati salvati. Sbostats ha archiviato per anni ogni singola scommessa sportiva fatta dai bookmakers. Questi dati sono stati analizzati per te dall’algoritmo di Sbostats per farti scoprire cosa succede se inizi a ragionare come un bookmaker e non più come uno scommettitore. Se usi il metodo Sbostats avrai semplicemente più probabilità di vincere alle scommesse sportive e sul nostro blog troverai le risposte alle domande che ti sei sempre posto.

Vuoi leggere altri articoli?

Torna al blog.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piattaforma di statistica sulle quote d’apertura dei bookmakers e di formazione nelle scommesse sportive che aiutano a scommettere con maggiore consapevolezza.

Luca Camossi

Luca Camossi

Co-founder Sbostats

Scopri il canale YouTube ufficiale

REDAZIONE

Il team di Sbostats

Categorie

Mercoledì 19 maggio ore 20:30 | Il conto gioco è la tua azienda | Apertura iscrizioni