William Benter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin

Fare soldi con le scommesse? La “pazza” storia di William Benter.6 minuti di lettura

Sbostats, unico portale al mondo che basa i pronostici sullo studio delle quote iniziali dei bookmakers, oggi ti vuole raccontare come un 57enne americano sia riuscito ad accumulare oltre 1 miliardo di dollari tramite le scommesse ippiche e alcuni investimenti finanziari.

Impossibile? Assolutamente no, ma per riuscirci servono metodo, pianificazione, pazienza e gestione delle emozioni. Tutto quello (e molto di più) che trovi nella community di Sbostats ogni giorno.

DAL BLACKJACK ALLE SCOMMESSE SPORTIVE, I SEGRETI SONO GLI STESSI

La carriera di giocatore/investitore professionista di William Benter, nato a Pittsburgh nel 1957, inizia dai casino.

Dopo aver studiato a fondo un gioco altamente matematico come il Blackjack, “Bill” mette in piedi un suo metodo aritmetico per vincere a questo famoso gioco di carte.

E ci riesce, tanto nel corso degli anni, dopo aver sbancato diverse case da gioco, viene totalmente messo al bando dai più grandi casino americani, che non hanno più intenzione di perdere soldi per “colpa” del suo metodo matematico.

Decisamente meglio quei giocatori da tavolo verde che sfidano la sorte e puntano sulla fortuna, magari rincorrendo le vincite e perdendo la testa.

Questi errori di ricordano qualche tuo passo falso nelle scommesse?

Bene (anzi male), noi di Sbotasts abbiamo la stessa filosofia di William Benter e sappiamo che per fare delle scommesse sportive un asset finanziario servono tempo, studio, disciplina e non solo…

Sbostats è un sito unico nel suo genere, con al suo interno l’archivio di dati statistici sulle scommesse sportive di oltre 50 milioni di risultati salvati.

Sbostats catalogato per 4 anni ogni singola scommessa sportiva fatta dai bookmakers.

Questi dati sono stati analizzati per te dal team di Sbostats per farti scoprire cosa accade quando ragioni come un bookmaker e non più come uno scommettitore.

Se inizierai a scommettere come il banco seguendo le statistiche di Sbostats avrai semplicemente più probabilità di vincere.

Sul nostro blog inoltre trovi tutti gli approfondimenti per far diventare le scommesse un tuo asset finanziario.

LA CREAZIONE DI UN DATABASE STATISTICO COME STRUMENTO PRINCIPALE

Una delle scelte vincenti di William Benter è stata quella di trasferirsi a Honk Hong nel 1985 per spostare il business dal blackjack alle corse di cavalli.

Ma non ha iniziato subito a puntare come un ludopatico sui cavalli o sui fantini che gli piacevano di più (anche questo modo di giocare ti ricorda qualche tuo errore nel betting?).

Bill ha iniziato infatti a pensare e poi a progettare un software specializzato solo sull’ippica, partendo da 16 variabili (ad esempio quante corse ha vinto un cavallo, quante pesa un cavallo, quali sono le sue prestazioni in base alla lunghezza della pista o alla tipologia di terreno, quanto è vincente un fantino ecc ecc), fino ad arrivare a ben 130 fattori per scegliere il suo pronostico.

Noi di Sbostats usiamo la stessa accuratezza, visto che i nostri algoritmi basati sulle quote iniziali hanno nel loro database oltre 50 milioni di dati statistici.

E così come William Benter, che prima si è dato del tempo per progettare e perfezionare il suo software prima di iniziare a scommettere, anche noi di Sbostats abbiamo impiegato 4 anni di duro e intenso lavoro prima di dare a voi la possibilità di usare i nostri strumenti.

Mettere online il nostro portale ad inizio dei nostri studi sarebbe stato un errore imperdonabile e se lo avessimo fatto (con la mentalità “italiana” del tutto e subito) molto probabilmente ora non saremmo qui a parlare di William Benter e di Sbostats.

LA PAZIENZA COME CARATTERISTICA PER UNO SCOMMETTITORE VINCENTE

Ormai lo sai benissimo e se non lo sai dovresti impararlo: i bookmakers fanno i soldi con i giocatori che vogliono vincere tutto e subito, ovvero i classici giocatori che vogliono vincere 10 mila euro con una multipla da 2 euro.

Vuoi essere uno di quelli?

Al 99,99% sarai un giocatore perdente e quindi vorrà dire che butterai via un sacco di soldi che a questo punto avresti potuto spendere in modo migliore per te e per la tua famiglia.

Vuoi essere come William Benter e quindi l’opposto di quello che i bookmakers vogliono che tu sia?

Bene, impara a essere paziente.

Bill infatti, da quello che i media raccontano sulla sua storia di successo, ha iniziato a guadagnare valanghe di soldi solo 8/9 anni dopo aver iniziato a sviluppare il suo database ippico ad Honk Hong.

Se vuoi quindi avere successo nelle scommesse sportive e negli investimenti finanziari ha bisogno di prendere il tuo tempo per formarti, sia a livello “tecnico” che mentale. 

LA DIVISIONE DELLO STAKE IN PICCOLE PUNTATE RIPETUTE PER NON DARE NELL’OCCHIO

Oltre alla capacità matematica di produrre un software super raffinato, oltre alla pazienza di vedere crescere piano piano il suo bankroll, William Benter per arrivare a guadagnare fra scommesse sportive e investimenti finanziari oltre 1 milione di dollari, puntava cifre piccole ripetendole su vari banchi e non sullo stesso bookmakers o broker.

Bill aveva pensato in grande costruendo un team di lavoro formato da decine di persone fidate, che puntavano per lui contro allibratori differenti in modo da vincere in totale cifre ingenti, ma nello specifico non così elevate su ogni banco, in modo da non dare nell’occhio e non vedersi quindi ancora una volta “bannato” come gli successe tempo prima nei casino americani.

Ha quindi imparato dall’errore fatto in passato, mettendo in atto una strategia per aggirare l’ostacolo.

Lo stesso può accadere nel betting se scommetti cifre grosse e dove è quindi consigliabile dividere le proprie puntate su vari concessionari, in modo da non essere “scomodi” con le tue vincite, onde evitare in questo modo di non farsi “chiudere” i conti gioco.

COSA CI INSEGNA LA STORIA DI SUCCESSO DI WILLIAM BENTER

Se una cosa è già stata fatta da qualcuno vuole dire che allora si può fare. Tutto è possibile se è già accaduto.

Basta imparare da chi ha avuto per primo l’intuizione vincente e “copiare” le sue strategie.

Ovviamente il ridimensionare il tutto alla tua realtà finanziaria è fondamentale, visto che in questo articolo non vogliamo dirti che seguendo il metodo Benter o Sbostats arriverai a guadagnare 1 milioni di euro.

Ma è altamente probabile che migliorerai le tue prestazioni, non sarei più un giocatore perdente e potrai diventare uno scommettitore/investitore professionista o più in piccolo potrai far sì che lo scommesse sportive ti diano un’entrata economica costante nel tempo.

Ecco perché prima di iniziare a vincere devi costruire la tua “casa delle scommesse”.

In questa casa, le fondamenta sono rappresentate dall’educazione/formazione finanziaria, dalla gestione del tuo portafoglio e dalla gestione delle emozioni, siano esse negative che positive.

Una volta impiantate delle solide fondamenta si passa alle mura portanti, che nella concezione che Sbostats ha delle scommesse sportive, trovano il loro concetto pratico nella creazione di una strategia, nella pianificazione della settimana e nell’organizzazione del tempo dedicato alle scommesse in base all’obiettivo.

Solo allora, quando avrai costruito fondamenta e mura portanti, potrai essere sicuro che il tetto (ovvero la scelta del pronostico e il modo in cui lo giochi sia esso pre match, live o in exchange) ha delle basi importanti su cui si poggia e che sicuramente alla lunga sarà vincente.

Vuoi continuare a formarti? Torna al blog.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Piattaforma di statistica sulle quote d’apertura dei bookmakers e di formazione nelle scommesse sportive che aiutano a scommettere con maggiore consapevolezza.

Luca Camossi

Luca Camossi

Co-founder Sbostats

Scopri il canale YouTube ufficiale

REDAZIONE

Il team di Sbostats

Categorie