agenzie_scommesse
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin

Quando riaprono le agenzie scommesse?4 minuti di lettura

Fra i settori più colpiti della restrizioni presenti nei vari dpcm dovuti alla pandemia da covid19 c’è quello delle scommesse sportive. Per la precisione, il comparto del gioco fisico, che da oltre un anno lavora a singhiozzo ed è ormai fermo dallo scorso ottobre. Sbostats fa il punto della situazione sul futuro delle agenzie scommesse.

L’ANNUS HORRIBILIS DELLE SCOMMESSE TERRESTRI

Marzo 2020-Aprile 2021: 13 mesi (di cui quasi il 70% con le serrande abbassate) da incubo per i proprietari delle agenzie scommesse e per tutto l’indotto che gira attorno al mercato del gioco retail che ovviamente non comprende solo il betting. Nello specifico però la situazione delle sale scommesse (riaperte solo qualche mese la scorsa estate) è davvero drammatica.

A rischio ci sono oltre 150 mila posti di lavoro e una perdita di 7 miliardi per l’erario che sarà ovviamente impossibile ammortizzare. Nonostante le modifiche effettuate dai grandi concessionari storici italiani (snai, eurobet, goldbet, sisal su tutte) nelle agenzie brandizzate, tramite plexiglass, riorganizzazione degli spazi, igienizzazione dei locali, tutto ciò non è servito alle agenzie per rimanere aperte a differenza di altri esercizi commerciali, perchè ritenute non indispensabili.

Al momento, i colloqui fra le parti sociali e il governo Draghi non ha ancora portato a una data di possibile riapertura, tanto che a quanto pare le sale giochi e scommesse dovrebbero (come è stato in passato) rimanere chiuse anche in caso di passaggio alla zona gialla.

CHIUSURA SALE SCOMMESSE, SORRIDE IL MERCATO ILLEGALE

Il danno della chiusura delle agenzie scommesse è a 360 gradi: sociale (visto che da sempre questi sono luoghi di aggregazione e confronto fra amanti dello sport e del betting), economico (per il rischio di fallimento di centinaia di attività) e infine legale. Quest’ultimo è un argomento molto delicato, visto che in questi mesi di lockdown per il settore del gioco sicuro, ad approfittarne è stato il mercato nero.

Le attività illegali legate al gioco proliferano a macchia d’olio in tutta Italia: oltre 100 bische clandestine chiuse, 2mila apparecchi legali sequestrati e 300 siti online illegali bloccati da ADM sono numeri impressionanti che ci fanno capire quanto il comparto legale delle scommesse sportive sia imprescindibile nel tessuto socio-economico nazionale.

Sbostats è l’unico sito di dati statistici sulle scommesse sportive al mondo con che può vantare oltre oltre 50 milioni di risultati archiviati.

Sbostats ha salvato per 4 anni ogni singola scommessa sportiva fatta dai bookmakers negli ultimi 20 anni.

Questi dati sono stati analizzati per te dall’algoritmo di Sbostats per farti scoprire cosa succede se inizi a ragionare come un bookmaker e non più come uno scommettitore.

Se usi il metodo Sbostats avrai semplicemente più probabilità di vincere alle scommesse sportive e sul nostro blog avrai le risposte alle domande che ti sei sempre posto.

IL SORPASSO DELL’ONLINE SUL RETAIL, UN FATTO INEVITABILE

Come in tutti i settori, dall’editoria, al commercio (giusto per fare due esempi) anche il mercato del gaming e del betting sta reggendo grazie all’online. La digitalizzazione ha permesso a centinaia di società che vivono di scommesse di andare avanti nonostante la pandemia da covid19.

Negli anni passati, mentre volumi di gioco raccolti dall’online aumentavano esponenzialmente, quelli del retail vivevano una parabola opposta. Il sorpasso del turnover online-fisico era profetizzato dagli esperti nell’arco di pochi anni ma ovviamente le restrizioni dovute alla pandemia da coronavirus hanno accelerato un evento che era comunque destinato a avvenire.

Ora la domande che molti esperti di betting si pongono è: quale sarà il futuro per le scommesse fisiche? Alla riapertura delle agenzie come risponderà il pubblico? Chi era fedele alle scommesse in agenzia, in questi mesi ha dovuto gioco forza aprire un conto gioco online. Siamo certi che nel momento in cui si potrà tornare in agenzia scommesse questi giocatori abbandoneranno gli evidenti vantaggi del betting online?

ONLINE O AGENZIA? L’IMPORTANTE NON E’ DOVE, MA COME (CON SBOSTATS)

Per te che sei utente di Sbostats (o che magari lo diventerai), e che hai imparato (o imparerai) nel corso del tempo a cambiare il tuo pensiero sulle scommesse sportive, spostandolo da gioco d’azzardo a investimento sportivo, il puntare tramite un bookmaker online o in agenzia non farà differenza. L’importante è avere ben chiaro a livello mentale come gestire il tuo tempo, il tuo portafoglio e come analizzare nel dettaglio una partita utilizzando gli strumenti che Sbostats ti mette a disposizione..

Vuoi leggere altri articoli?

Torna al blog.

Articoli correlati

Una risposta

  1. Have you ever considered about including a little bit more than just your articles?
    I mean, what you say is important and everything. However think of if you added some great
    graphics or videos to give your posts more, “pop”! Your content is excellent but with images and video clips,
    this blog could undeniably be one of the best in its
    niche. Awesome blog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Comparazione bonus

Contenuto informativo

Piattaforma di statistica sulle quote d’apertura dei bookmakers e di formazione nelle scommesse sportive che aiutano a scommettere con maggiore consapevolezza.

Luca Camossi

Luca Camossi

Co-founder Sbostats

Scopri il canale YouTube ufficiale

REDAZIONE

Il team di Sbostats

Categorie